Mappa del sito
<div style="background-color: #ececec;"><a href="http://www.rsspump.com/?web_widget/rss_ticker/news_widget" title="News Widget">News Widget</a></div>

LiberaMente-Ragazzi in Movimento

MOTIVAZIONI del progetto:

E’ noto lo scenario socioeconomico degli ultimissimi anni, pesantemente segnati dalla crisi economica apertasi nella seconda metà del 2008. Le problematiche di che trattasi incidono significativamente sul tessuto sociale della regione e purtroppo i loro effetti, diretti e indiretti, si riversano anche sui più giovani: il riferimento è all’impoverimento delle famiglie, alla maggiore difficoltà nell’assicurare cura ed educazione, alle problematiche che attraversano gli stessi istituti scolastici, alle prese con inediti vincoli di bilancio.

 

Sulla base di tali presupposti e in virtù della comune appartenenza all’Osservatorio regionale delle Associazioni di Promozione Sociale, ENDAS MARCHE e SANIDOC, individuano nella cooperazione interassociativa la condizione preliminare per concorrere positivamente all’iniziativa proposta da Regione Marche con il bando cui si ispira il presente progetto, finalizzato all’intervento sulle problematiche adolescenziali.

 

ENDAS MARCHE e SANIDOC e sono due associazioni che, in forma diversa e potenzialmente complementare, concorrono al mantenimento e all’innalzamento della qualità della vita nella nostra regione. La prima, promuovendo e coordinando una rete di circoli culturali, ricreativi, sportivi; la seconda, associando strutture socio-sanitarie per rendere più accessibili i servizi a tutte le fasce di utenze in particolare per i meno abbienti.

 

In particolare si evidenzia come entrambi i due Enti proponenti siano caratterizzati da un forte radicamento sociale, con una elevata integrazione fra elementi di coesione culturale e sociale, dialogo intergenerazionale, raccordo funzionale fra le dinamiche familiari e fattori specifici quali la cura psicocomportamentale, le attività culturali, sportive, ludiche.

ENDAS ha infatti, completato con successo nel 2008 il progetto “ENDAS MARCHE: Sportello virtuale” e nel 2009 il progetto “Sport e/è Salute”.

 

Il potenziamento di tale ruolo presuppone la capacità di una progressiva espansione del proprio radicamento sociale, nel contesto della realtà socio-economica marchigiana e delle politiche che la Regione e il complesso delle Autonomie Locali determinano, in particolare secondo quanto definito nel Piano Sociale Regionale 2008-2010 “Partecipazione, tutela dei diritti, programmazione locale in un processo di continuità, stabilizzazione e integrazione delle politiche di welfare” (Deliberazione amministrativa dell’Assemblea Legislativa regionale n. 98/29.07.08).

 

Da tutto questo ENDAS e SANIDOC traggono la convinzione dell’opportunità di delineare e attuare un intervento congiunto sul fronte delle problematiche giovanili attualmente più significative. Con il progetto, i due Enti intendono evidenziare e studiare eventuali elementi di criticità nello sviluppo della socializzazione degli adolescenti, con particolare riferimento alla pratica sportiva e ludica, e all’educazione alimentare.

 OBIETTIVI del progetto:

     (Nella  descrizione si  dovrà indicare con chiarezza gli obiettivi che si intendono raggiungere, la

     tempistica  di riferimento a breve, medio e lungo termine e il modello organizzativo.

     Obiettivo generale

 L’obiettivo principale è rappresentato dalla volontà di sensibilizzare concretamente degli  adolescenti (di massima fra i 13 e i 16 anni) alle straordinarie risorse costituite dalle attività sportive e da una sana educazione alimentare. Si intende sperimentare una modalità di intervento sul fronte delle problematiche adolescenziali articolato su più fronti: a) ruolo attivo degli adolescenti nell’individuare esigenze, difficoltà, modalità di attuazione delle azioni proposte; b) dialogo intergenerazionale assistito; c) sperimentazione di moduli operativi replicabili in ambiti territoriali più vasti, suscettibili di ulteriori incrementi qualitativi. Gli obiettivi suddetti sono raggiungibili mediante il concorso attivo e in progress di più soggetti, quali in particolare le Direzioni scolastiche territorialmente competenti; psicologi e tecnici sanitari; esperti di attività culturali e ludiche per ragazzi e adolescenti; rappresentanze delle Associazioni degli Immigrati; imprenditori e operatori culturali. In altri termini, si vuole che sia la peculiare modalità attuativa del progetto – basata sul progressivo concorso di più soggetti diversi – a garantirne la validità.

 Sub obiettivi

 Corrispondono alle fasi in cui si articola l’attuazione del progetto: a) fase di sensibilizzazione e informazione, costituita dal confronto preliminare con le Direzioni scolastiche competenti per tematiche  e territori, utile a mappare i territori più caratterizzati da  eventuali problematiche sociali ed educative, e a selezionarli in base all’articolazione territoriale di ENDAS MARCHE e SANIDOC; b) verranno sensibilizzati anche gli ATS, come evidenziato anche al successivo punto 8, i cui eventuali suggerimenti concorreranno a delineare il programma del territorio corrispondente; c) successivamente verranno promossi incontri territoriali con adolescenti e famiglie, assistiti da psicologi e operatori specializzati, per ascoltare esigenze e suggerimenti. Di conseguenza le  attività di animazione e partecipazione ai programmi ludico-sportivi  e quelle di supporto psicologico verranno impostate ad hoc per ciascuna area territoriale; d) sono previste attività di monitoraggio del progetto a medio termine ed ex post, a conclusione; e) si intende coinvolgere attivamente tra gli 80 e i 100 adolescenti e circa altrettanti familiari.

 Tempi e Luoghi di svolgimento degli interventi

 a) Incontro con le Direzioni scolastiche provinciali e locali, previo contatto con la Direzione regionale, e relativa mappatura territoriale delle azioni di informazione e sensibilizzazione: a) 1 mese dall’avvenuta comunicazione dell’approvazione del progetto; b) incontri in loco con adolescenti e familiari: 2 mesi; c) individuazione e avvio delle singole azioni (corsi sperimentali di pratica sportiva, anche con eventuale coinvolgimento dei genitori – iniziative ludiche anche all’aria aperta, presso fattorie didattiche o parchi naturali – incontri con il mondo del teatro e le sue modalità funzionali: 3 mesi; c) ripetizione degli incontri territoriali per la verifica di medio termine e relativa elaborazione degli input raccolti: 2 mesi; d) ripetizione o modifica delle attività sportive, culturale e ludiche: 3 mesi; e) pubblicazione scritta e realizzazione di un prodotto multimediale sugli esiti conclusivi del progetto e sulla sua replicabilità, da presentare con una conferenza stampa di valenza regionale: 1 mese.

 Altro 

 I tempi sopra indicati possono slittare in relazione ai tempi di pubblicazione delle graduatorie da parte della Regione e alla relativa comunicazione agli interessati, nonché in relazione al calendario scolastico, in modo da non interferire con le sessioni di esame. La durata operativa resterà tuttavia la stessa e ogni variazione dovuta ai fattori sopra indicati verrà tempestivamente comunicata alla Regione oltre che, naturalmente, ai ragazzi partecipanti all’iniziativa.

 CONTENUTI del progetto:

 

 

Descrizione dettagliata delle azioni

Personale impegnato: n°, ruolo e mansioni

Inizio e termine delle attività

Eventuali soggetti partner coinvolti nelle azioni

Incontri con Direzioni scolastiche e mappatura azioni di programma – predisposizione materiale di comunicazione e presentazione del progetto

1 coordinatore progetto

2 rappresentanti Enti proponenti

2 psicologi

 

1 ottobre  2011

30 ottobre 2011

Consulta regionale emigranti

 

Incontri territoriali con adolescenti e famiglie

1 coordinatore progetto

2 rappresentanti Enti proponenti

2 psicologi

2 educatori ludico-sportivi

1 volontario

1 novembre 2011

31 dicembre 2011

SEF STAMURA

WANG ACADEMY

Avvio attività sportive-ludiche-culturali con supporto attività sperimentali tecnico-sanitarie

1 coordinatore progetto

2 rappresentanti Enti proponenti

2 psicologi

4 educatori ludico-sportivi

2 operatori sanitari

1 esperto di alimentazione

1 volontario

1 gennaio 2012

31 marzo 2012

SEF STAMURA

WANG ACADEMY

Fondazione Pergolesi Spuntini

 

Elaborazione risultati della prima fase attività, confronto attraverso ulteriori incontri territoriali e adeguamento degli interventi

1 coordinatore progetto

2 rappresentanti Enti proponenti

2 psicologi

2 educatori ludico-sportivi

1 esperto di alimentazione

1 un volontario

1 aprile 2012

30 maggio 2012

Consulta regionale emigranti

 

Secondo ciclo di attività sportive-ludiche-culturali

1 coordinatore progetto

2 rappresentanti Enti proponenti

2 psicologi

4 educatori ludico-sportivi

2 operatori sanitari

1 esperto di alimentazione

1 volontario

1 maggio 2012

30 giugno 2012

Sef Stamura

Wang Academy

Fondazione Pergolesi Spuntini

 

Attività di analisi e elaborazione dei risultati con predisposizione di un report in formato multimediale su sito del partente progetto

1 coordinatore progetto

2 rappresentanti Enti proponenti

2 psicologi

4 educatori ludico-sportivi

2 operatori sanitari

1 esperto di alimentazione

1 volontario

1 giugno 2012

30 giugno 2012

 

Presentazione dei risultati del progetto alla collettività attraverso un convegno da tenersi in Ancona

1 coordinatore progetto

2 rappresentanti Enti proponenti

1 volontario

 

1 luglio 2012

20 luglio 2012

SEF STAMURA

WANG ACADEMY

Fondazione Pergolesi Spuntini

Consulta regionale emigranti

 

 

 

 

 

 

 INNOVATIVITA’

(Breve descrizione del contesto di riferimento facendo attenzione ad esplicitare se esistono degli elementi di novità o il carattere sperimentale delle azioni rispetto a quelle già finanziate nei precedenti anni, in termini di contenuti, bisogni a cui si intende dare risposta, attraverso una rete di interventi, anche in termini di considerazione di emergenze rilevate, a supporto degli enti preposti. Massimo 20 righe)

 

Il progetto è caratterizzato, contestualmente, sia da una forte continuità e coerenza con gli indirizzi di programmazione sociale regionale, sia da una decisa quanto innovativa scelta mirata al coinvolgimento attivo e diretto della pluralità degli attori, a partire dagli adolescenti coinvolti. Innovazione quindi non fine a sé stessa, ma radicata nella continuità evolutiva delle pertinenti politiche regionali, territoriali e locali.

 

Inoltre il progetto determina un forte accento di novità rispetto alle attività più usuali dei due enti proponenti, che hanno finora perseguito del tutto autonomamente i propri scopi sociali:  essi si prefiggono di far interagire sinergicamente, in maniera nuova e creativa, il grande tessuto sociale e culturale in esso rappresentato con le esigenze e le attese di adolescenti, che necessitano oggi più che mai di attenzioni adeguate al contesto socioeconomico e culturale in cui vivono.

 

Sul piano tecnico scientifico, il progetto si avvale di 2 interventi di particolare rilevanza, da attuare nel corso di attuazione del progetto, previo consenso e autorizzazione dei genitori:

- di un “DNA Point” per test di Nutrigenetica, finalizzato alla genetica della nutrizione e del benessere per lo sport, tramite il GENOKIT SPORT

- di un centro di POSTUROMETRIA, attivo sull’anatomia funzionale neurofisiologica e sulla patologia delle posture.

 

In particolare i fattori di disagio adolescenziale, in cui sono presenti anche problematiche di genere e di integrazione multietnica, possono trovare beneficio dal confronto con un inedito  approccio al mondo degli adulti, presentato al di fuori di ogni alterità generazionale e come potenziale, benefico sbocco delle attività di studio e di sviluppo psicofisico degli adolescenti: il  circuito di relazioni sociali che il progetto intende promuovere ha queste caratteristiche, proprio perché spazia dalle Direzioni scolastiche alle professioni mediche e tecnico-sanitarie, dagli educatori sportivi a quelli culturali e multietnici.

 CO-FINANZIAMENTO SUPERIORE AL 20%

Il co-finanziamento del progetto è sostenuto in forma paritaria dai 2 enti ENDAS Marche  e SANIDOC e da contributi di  Enti,  Imprese e privati.

 CONTINUITA’ DELL’ATTIVITA’ PROGETTUALE

 

Il progetto dà la possibilità di raccogliere, sistematizzare ed elaborare una rilevante mole di dati relativi ad una pluralità di interventi. Da qui nascono i presupposti per promuovere, nel confronto con la Scuola e soprattutto con gli ATS, percorsi di continuità delle iniziative sperimentate durante la durata del progetto stesso dell’anno, grazie alla contestuale, ulteriore sensibilizzazione di famiglie e operatori sportivi e culturali presenti nelle singole località.

 INCIDENZA DEL PROGETTO SUL TERRITORIO O SUI TERRITORI DI RIFERIMENTO

Le iniziative di informazione, che corredano il progetto, hanno anche la funzione di sensibilizzare l’opinione pubblica in sede locale e regionale, sulla promozione di inedite sinergie – fortemente ancorate alle specificità  socioeconomiche e culturali dei territori – fra Scuola, Reti di operatori privati e culturali, generazioni diverse, Ambiti territoriali sociali (ATS), a partire dalla novità rappresentata dalla collaborazione interassociativa di ENDAS MARCHE e SANIDOC, nel rispetto delle indicazioni strategiche regionali in materia di Politiche Sociali.

 NUMERO DESTINATARI

 

 

Tipologia di destinatari coinvolti

Stima quantitativa

Giovani (adolescenti)

100

 

 

 

 

 

 COERENZA CON LE POLITICHE REGIONALI

(Illustrare il grado di coinvolgimento con il sistema integrato dei servizi secondo le indicazioni del Piano sociale regionale – aderenza alla programmazione locale, progettazione partecipata,collegamento con ATS)

 

Il progetto presentato si caratterizza per una piena e attiva conformità agli indirizzi strategici regionali, in particolare per quanto attiene all’adolescenza, laddove si parla di “azioni per lo sviluppo di relazioni, di solidarietà e di integrazione sociale sui territori”.

Si tratta di una tipologia di intervento peraltro rispondente al ruolo centrale della famiglia, così come definito dagli atti della programmazione sociale regionale e dai Piani di ambito territoriale sociale, che nello specifico del progetto si prevede di coinvolgere attivamente sia nella fase preventiva che nelle valutazioni di medio termine.

Il progetto dunque si anima pienamente della “strategia della partecipazione”, sociale e istituzionale, ispirandosi alla logica della sussidiarietà orizzontale (la società locale) e verticale (la tematica specifica degli  adolescenti).

 INCIDENZA DELL’INTERVENTO SULLO SVILUPPO DELL’ASSOCIAZIONISMO DI PROMOZIONE SOCIALE

(Descrivere la ricaduta dell’intervento sull’associazione in termini di eventuale incremento degli iscritti oppure quale sostegno alle motivazioni e alle capacità aggregative)

 Obiettivo degli enti proponenti non è tanto l’eventuale incremento di iscritti bensì, e soprattutto, quello di favorire la sperimentazione di una alleanza innovativa fra strutture a forte caratterizzazione sociale, ENDAS MARCHE e  SANIDOC, alcuni dei loro soci e gruppi di ragazzi: per ascoltare le loro esigenze, tentare di costruire tappe di un più dinamico dialogo sociale bidirezionale e, in una parola, di rinsaldare legami sociali di forte valenza strutturale: il fatto che siano strutture associative di grande respiro a presentarsi agli adolescenti, offre a questi ultimi la possibilità di cogliere l’importanza dell’associazionismo sociale, delle reti di relazioni solidali, quale fattori determinanti nella costruzione di soglie più elevate di convivenza e solidarietà civili.

 PRESENZA DI FORME DI COLLABORAZIONE CON ALTRI ENTI

(Spicca il coinvolgimento attivo dell’Associazione regionale degli Immigrati. Da rilevare l’impegno al dialogo preliminare con le Direzioni scolastiche regionali, provinciali e locali e a quello con gli ATS,  come la disponibilità di una delle principali realtà della tradizione teatrale e musicale delle Marche, la Fondazione Pergolesi Sponti (FPS) di Jesi.

 Modello 1  – sezione 2)  PIANO ECONOMICO

 

 

voci di costo

metodo di calcolo

costo previsto

 

Spesa relativa al personale

 

43.500,00

Personale esterno

10 figure esterne (tecnico specialistico, educatori ludico/sportivi, psicoterapeuti, educatori alimentari) coinvolte ciascuno per 16,5 giornate con compenso giornaliero lordo di euro 200 (IVA e contributo previdenziale, se dovuti, compresi)

 

33.000,00

Personale interno

1 figura interna (referente del progetto per conto della SANIDOC) coinvolto 25 giornate con compenso giornaliero lordo di euro 200 (contributo previdenziale e oneri differiti compresi)

1 figura (collaboratore a progetto part-time) coinvolte per 94 giornate con compenso giornaliero lordo di euro 31.20 (contributo previdenziale, se dovuti, compresi)

8.000,00

Acquisto Servizi

Servizi di comunicazione e attività di implementazione sito web con dati del progetto

2.500,00

Altro

 

 

Spese di progettazione  e consulenza      (max 10 %)

 

  7.000,00

Personale esterno

2 figure  (esperti in progettazione) coinvolti per 7 giornate con compenso giornaliero lordo di euro 500 (IVA e contributo previdenziale, se dovuti, compresi)

 

Personale interno

 

 

Altro

 

 

 

 

 

Spese viaggio, vitto e alloggio

 

1.530,00

Personale esterno

Rimborso kilometrico previsto pari a 0,30 euro per un totale di km stimati di circa 2700 per 16 trasferte. Il rimborso kilometrico è comprensivo delle spese di pedaggio.

810,00

Personale interno

 

 

Volontari

2 volontari coinvolti per 16 giornate con rimborso spese varie giornaliero massimo di euro 30,00

960,00

Spese per acquisto di attrezzature, e materiale didattico, da specificare     (max 30%)

1 defibrillatore di  euro 1.680,00 IVA compresa (vedi preventivo allegato)

100 gadget per i ragazzi coinvolti di euro 1.200,00 IVA compresa (vedi preventivo allegato)

  2.880,00

Spese per acquisto di beni strumentali indispensabili, da specificare            (max  40%)

1 netbook 17 pollici per  euro 1.194,00 (vedi preventivo allegato)

1 netbook 12 pollici per euro 756,00 (vedi preventivo allegato)

1 olipad 100 per euro 516,00 (vedi preventivo allegato)

1 video proiettore per euro 972,00 (vedi preventivo allegato)

2 lampade di ricambio video proiettore per euro 858,00 (vedi preventivo allegato)

  4.296,00

   Spese minute e varie, da specificare   

    (max 3%)

Cancellerie varia, schede telefoniche, spese postali, ecc.

   2.000,00

 

     Costo totale del progetto 

61.446,00

 

Co-finanziamento dell’Associazione

(minimo 20%)

13.371,00

 

Altri finanziamenti

 

 

NOTA INTEGRATIVA

(Breve descrizione di tutte le voci di spesa previste, della congruità dei costi supportata da eventuali preventivi o accordi e di un piano finanziario che dimostri le risorse che ne garantiscono l’attuazione completa. 20 righe circa)   

 

 

 

 

 






SANIDOC
Sede Amministrativa: Via Umani 1/a - 60131 Ancona
tel: 071-28.60.81 - email: info@sanidoc.it
C. Fisc. e P. IVA: 02387930429 - Tutti i diritti riservati - Privacy policy
Informativa utilizzo cookies
Powered by CNA Informatica